mercoledì 3 maggio 2017

Facelift bubble-back Fiat X1/9: FULL INFO, Credits





Facelift bubble-back Fiat X1/9: FULL INFO, Credits





Si Ringrazia il Sig. FRANCO RUMIANO per le Foto e le Informazioni



Il restyling fu proposto verso la fine degli anni '80 da una squadra di tecnici Fiat che continuava a collaborare con la Bertone. Doveva essere rivolto alla fascia giovane, ad un prezzo più accessibile, con una linea più moderna - o comunque più vicina alle loro tendenze “ e che avesse un po' più di spazio disponibile per eventuali bagagli. Anche il motore era molto apprezzato e grintoso, anche se più piccolo di quello della Ritmo 85. L'idea però fu scartata da Bertone perchè ormai si riteneva che presto l'X1/9 sarebbe andata fuori produzione e quindi non se ne fece più nulla; rimase in qualche angolo del Centro Stile Bertone per qualche tempo e successivamente demolita.



Il progetto tendeva a recuperare spazio sull'X senza stravolgerla troppo. Fu scelto di montare il motore dell'A112 Abarth 70 cv 1.050 cc. Più piccolo, consentiva di eliminare le feritoie per il raffreddamento laterali, si poteva utilizzare anche lo spazio sul motore e ridurre le dimensioni del radiatore. Lo spazio occupato dal nuovo radiatore più piccolo di dimensioni dava la possibilità di alloggiare di fianco la batteria e sopra la ruota di scorta (cerchioni in lega), consentendo di posizionarci su ancora il tettuccio.


 Dietro al sedile passeggero veniva sistemato il serbatoio opportunamente modificato. Ne risultava quindi una panchetta con un comodo sportello porta oggetti dietro al posto guida.





Freni a disco anteriori (a tamburo posteriori)



La modifica più vistosa era un ampio sportello in plexiglas termoformato che copriva tutta la parte posteriore. Fu sistemato sul motore un coperchio di acciaio e sul bauletto di coda fu applicata una tendina estensibile, dando così un'ulteriore possibilità di posare oggetti di dimensioni più lunghe.

 I paraurti in materiale plastico stile Ritmo, racchiudevano le fanalerie anteriori; cerchi ricoperti con le coppe della Regata R13.

Sospensioni ed assetto sempre dell'A112 Abarth.

FRANCO RUMIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.